Credito di imposta materiali riciclati 2023

Credito di imposta materiali riciclati 2023

La Legge di Bilancio 2023 (L. 197/2022) ha prorogato per gli anni 2023 e 2024 il Credito di imposta per l’acquisto di prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica.

 

Il credito d’imposta sarà riconosciuto nella misura pari al 36% delle spese sostenute, fino a un importo massimo annuale di 20.000 euro per ciascun beneficiario, a fronte di una spesa massima di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025.

I requisiti dei prodotti ammissibili al credito, nonché le certificazioni idonee ad attestare la natura ecosostenibile dei prodotti e degli imballaggi, saranno definiti nel decreto attuativo, la cui emanazione è prevista entro il 1 maggio 2023.

I requisiti dovevano essere dimostrati attraverso una certificazione del contenuto di riciclato (come Plastica Seconda Vita) o una certificazione dell’asserzione ambientale autodichiarata secondo la norma ISO 14021 o, ancora, una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) in cui sia riportato il contenuto di riciclato.

 

Il credito d’imposta dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di riconoscimento del credito e sarà utilizzabile unicamente in compensazione sul modello F24. Quest’ultimo dovrà essere compilato esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Il credito d’imposta sarà utilizzabile a decorrere dal 1° gennaio del periodo d’imposta successivo a quello in cui sono stati effettuati gli acquisti dei prodotti.

  • 15 marzo 2023
  • Blog-news
  • 279 Visite